Guida ai tirocini


La Facoltà di Ingegneria promuove tirocini di formazione e di orientamento rivolti a:

• studenti dei corsi di laurea triennale, magistrale e quinquennale (N.O.)

• laureati, purché il tirocinio si completi entro i diciotto mesi dal termine degli studi.
Il tirocinio si svolge sulla base di:

• una apposita convenzione stipulata tra l’Università degli Studi di Palermo e l’Azienda

• un progetto formativo e di orientamento per ciascun tirocinante
Per consultare l’elenco delle aziende accreditate e reperire le informazioni per l’accreditamento delle aziende, consulta il sito del http://aziende.unipa.it/search_stages/searchbystage

 

I tipi di tirocinio previsti:

  •  Il tirocinio curriculare, necessario per acquisire i relativi crediti formativi universitari (CFU) previsti nel piano di studi.

N.B. Gli interessati dovranno rivolgersi al proprio Corso di Studi, usando la modulistica del Kit per il Tirocinio

  •  I tirocini post-lauream (o extracurriculari), offerti dall’Università degli Studi di Palermo ai neolaureati.

N.B. Gli interessati dovranno presentare domanda di ammissione al tirocinio al COT, usando il modulo disponibile sul sito dell’ Ufficio Stage e Tirocini di Ateneo.

  • I tirocini all’estero, periodi di formazione professionale realizzati dall’Università degli Studi di Palermo grazie a progetti internazionali.

N.B. Per maggiori informazioni consulta il sito dell’Ufficio Relazioni internazionali

 

È opportuno ricordare preliminarmente che:

Ai sensi del Art. 3 del Regolamento della Facoltà di Ingegneria relativo ai Tirocini di Orientamento e Formazione l’accesso al tirocinio è riservato a:
  • Studenti N.O. iscritti almeno all’ultimo anno di corso che abbiamo acquisito non meno del 70% dei crediti totali previsti per gli anni precedenti l’ultimo; 
  •  Studenti V.O.;
  •  Laureati, purché il tirocinio si completi entro i diciotto mesi dal termine degli studi. 

Cosa deve fare lo studente per svolgere il Tirocinio Curriculare:

1. Visionare il sito http://portale.unipa.it/amministrazione/area2/set17/elenco-aziende/  ed individuare le Aziende convenzionate con l’Università degli Studi di Palermo con le attività che si intendono svolgere.

2. Contattare l’Azienda per appurare la disponibilità di posti ed eventualmente l’inserimento nelle liste d’attesa, e richiedere l’assegnazione di un Tutor Aziendale.

3. Procedere al download del “Kit per il Tirocinio”.

–> Scarica il Kit per il Tirocinio <–

 

4. Scegliere fra i Docenti, preferibilmente del proprio CCS, il Tutor Universitario compatibile con il Tutor Aziendale.

5. Concordare con il Tutor Universitario ed il Tutor Aziendale il “Progetto Formativo”, ovvero un elenco riassuntivo delle attività, congruenti con il proprio percorso didattico, che si dovranno espletare nel corso del Tirocinio.

6. Procedere alla compilazione di quattro copie del “Progetto Formativo”, firmate e timbrate in originale, nelle quali si devono riportare i riferimenti della convezione dell’Azienda selezionata, reperibili nel sito: http://portale.unipa.it/amministrazione/area2/set17/elenco-aziende/.

In caso di problemi contattare il proprio CCS ed eventualmente l’Industrial Liaison Office dell’Ateneo, Piazza Marina n. 61, 90133 Palermo (e.mail: ilo@unipa.it, sito web: http://portale.unipa.it/amministrazione/area2/set17/).

7. Per l’indicazione dei CFU nel “Progetto Formativo” si tenga presente che 1 CFU corrisponde a 25 ore di attività certificate.

8. Informazioni relative alla “DATA INIZIO TIROCINIO”:

Le date sono comunque presuntive.  Lo svolgimento potrà essere effettuato solo dopo la formale autorizzazione del proprio CCS e la trasmissione dei relativi atti agli organi di competenza.

9. Durante lo svolgimento del Tirocinio, lo studente dovrà procedere alla compilazione del “Registro tirocinio”, reperibile all’interno del “Kit per il tirocinio”.

10. Al termine del Tirocinio lo studente dovrà procedere alla redazione, in carta libera, della “Relazione finale del tirocinio”, che dovrà essere sottoscritta dallo studente, dal Tutor Aziendale e dal Tutor Universitario. La relazione deve essere un breve ed esauriente resoconto delle attività svolte.

11. Compilare la scheda “Valutazione del tirocinio da parte dello studente”.

12. Consegnare la scheda “Valutazione del tirocinio da parte del Tutor Aziendale” al Tutor Aziendale, il quale dovrà procedere con la compilazione e firma.

13. Consegnare la scheda “Relazione finale del Tutor Universitario” (disponibile all’interno del “Kit per il tirocinio”) al Tutor Universitario, il quale dovrà esporre i risultati raggiunti dallo studente, indicando esplicitamente se il proprio giudizio è “non idoneo” oppure “idoneo“, e se  il risultato raggiunto è “insufficiente”, “sufficiente”, “discreto”, “buono”, “ottimo”.