Resoconto CICS Ingegneria Chimica & Biochimica 03/11/2020

In data 03/11/2020 alle ore 13:00 presso la piattaforma Teams, si è svolto il Consiglio Interclasse del Corso di Sudi in Inegneria Chimica (L-9 ed LM-22) e Ingegneria Chimica e Biochimica.

La ragione della convocazione di urgenza è legata alla necessità di contemperare la richiesta del Delegato alla Didattica del Dipartimento di Ingegneria di fornire il richiesto parere entro il 04/11/2020 con lesigenza manifestata da molti componenti del CICS di discutere collegialmente la richiesta e le problematiche soggianti.

1)Comunicazioni;

2) Parere del CdS su una proposta ariazione dei 60 CFU comuni alla classe di laurea L-9 (Ingegneria Industriale):

La proposta del professore Ippolito iniziale era quella di rimodulare su un diverso assetto su richiesta dei vari CdS (l unico CdS che ha espresso palesemente le sue necessità è stato quello di Ingegneria Gestionale), abbassare i crediti di ICAR/08, ING-IND 15 e CHIM/07 per fare spazio a dei contenuti di informatica. Ci è stato chiesto di guardare la rimodulazione più da un aspetto pragmatico che da un aspetto che non l aspetto culturale. Laspetto pragmatico è che non viene toccato nulla, ovvero tutti i CdS della classe L-9, tranne Ingegneria Gestionale ce sembra ritenerlo opportuno, mantengono inalterato il loro asse non avendo nessuna esigenza di apportare modifiche.

Ci è stato fatto un richiamo alla necessità di venire incontro alle evoluzioni del mercato del lavoro e ci è stato chiesto di dare un parere entro giorno 4 Novembre.

Dopo che abbiamo scelto di orientarci verso il bio con le materie biochimica e microbiologia, togliendo crediti a discipline che per noi sono cardine, il consiglio ha fatto emergere delle perplessità su questa rimodulazione, ovvero togliere altri crediti che il consiglio crede siano fondamentali per la nostra figura da Ingegnere Chimico e Biochimico per inserire informatica nel nostro panel.

In risposta il nostro CdS:

Il CdS di Ingegneria Chimica e Biochimica ritiene che la richiesta di un riesame della base comune ai corsi di Ingegneria Industriale meriti la massima attenzione e considerazione qando anche fosse esigenza sentita dal un singolo CdS della classe.

Ritiene altresì che la base comna, espressa sinteticamente come numero e natura di CFU comuni, debba corrispondere ad una serie di saperi e contenuti associati a quei CFU che definiscono la matrice culturalecomune a tutti gli ingegneri industriali e possa costruire una piattaforma che possa promuovere la mobilità degli studenti fra i diversi CdS della classe.

Il CdS ritiene che tale base possa evolversi con il tempo in relazione alle variazioni delle competenze richieste dal mondo del lavoro e che possa anche modificarsi l insieme dei CdS a cui applicarla ma esprime la convinzione che ogni variazione debba essere mediata con cura per le refluenze che ha si processi di apprendiento, sul livello di assimilazione strumentale delle conoscenze e sullo sviluppo di capacità adeguate di problem solving essenziali per gli ingegneri industriali. Per quanto riguarda il metodo, si ritiene che una proposta di modifica deI CFU comuni, dovendo definire i contenuti associati e tenere conto delle sensibilità e peculiarità dei diversi CdS della classe dovrebbe richiedere una procedura di elaborazione e condivisione che si sviluppi in un arco temporale sufficientemente ampio per garantire una adeguata definizione e valutazione delle nuove esigenze formative di tutti i corsi di laurea della classe L-9 convergendo ad una soluzione che contemperi sia i vincoli ordinamentali che le nuove esigenze formative.

Per queste ragioni il CdS ritiene di non poter accogliere la proposta nella sua attuale formulazione pur dichiarando la sua massima disponibilità a cogliere esigenze di innovazione dei CdS e a partecipare con atteggiamento attivo e costruttivo ad un processo attento e ponderato di revisione dei saperi e quindi dei CF condivisi da sviluppare in tempi più ampi e con un maggiore scambio fra le divese anime dell ingegneria industriale.

3) Varie ed eventuali;

Il Consiglio Interclasse di Corso di Studi termina alle ore 14:30.

I RAPPRESENTANTI
Riccardo Ingrassia
Anna Maria Zerilli
Alessandra Spataro
Giorgia Settecase
Manfredi Dioguardi

Gli articoli più letti dell'ultimo mese: