Ciclo di Seminari Biomedica

Vivere Ingegneria ha il piacere di presentare un nuovo “Ciclo di seminari”, organizzato in modalità telematica.

Il seminario si svolgerà su Microsoft Teams in 2 giornate:

  1. Il 19 Maggio dalle ore 9.00, “Il ruolo del PhD student nell’ambito della ricerca Biomedica aziendale”;
  2. Il 26 Maggio dalle ore 9.00, “L’approccio multidisciplinare: dall’individualizzazione del Clinical Need alla realizzazione del modello numerico”.


Il codice per accedere alla live del seminario verrà comunicato nel gruppo Telegram ufficiale dell’evento. Per essere aggiunti bisogna iscriversi al modulo google seguente. Il link del gruppo ti verrà fornito se l’iscrizione andrà a buon fine. Si ricorda che si deve accedere al modulo google con l’email istituzionale nome.cognome@community.unipa.it. Ai fini dell’attribuzione dei CFU è necessario completare un test a tempo somministrato per via telematica al termine delle singole conferenze, quindi NON è prevista la realizzazione di una relazione.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI

Il seminario è stato presentato ai corsi di studio in:

  • Ingegneria Biomedica LT (1CFU);
  • Ingegneria Biomedica LM (da approvare);
  • Ingegneria Meccanica LT (da approvare);
  • Ingegneria Meccanica LM (da approvare).

DESCRIZIONE DEL SEMINARIO

Prima giornata: Il ruolo del PhD Student nell’ambito della ricerca Biomedica aziendale.

L’interesse verso problematiche di natura clinica ed il relativo approccio risolutivo ha, da sempre, avuto un ruolo centrale nelle aziende di settore e l’evoluzione tecnologica e lo sviluppo di strumenti di calcolo sempre più potenti hanno favorito l’ascesa dell’approccio ingegneristico come protagonista del processo risolutivo. Pertanto percorsi formativi ad alta specializzazione, come il dottorato di ricerca, ricoprono un ruolo fondamentale in settori come quello Biomedico.

Seconda giornata: L’approccio multidisciplinare: dall’individualizzazione del Clinical Need alla realizzazione del modello numerico.

Negli ultimi anni si è consolidato che i problemi di natura clinica necessitano un approccio multidisciplinare. In questo ambito, l’Ingegnere Biomedico gioca un ruolo chiave legato alla naturale attitudine nell’utilizzo di strumenti matematici propri della professione e necessari a sviluppare modelli predittivi.

Il relatore sarà un PhD Industrial Student, Dr. Giulio Musotto, laureato in Ingegneria Elettrica. Successivamente la laurea ha frequentato il corso di laurea di Ingegneria Meccanica Magistrale dell’Università degli Studi di Palermo. Nel 2016 si sposta all’estero 4 mesi per svolgere il tirocinio pre laureram presso l’nBIO (Neuroengineering Biomedical Research Group) all’interno della Escuela Politécnica Superior de Elche (EPSE),Spagna. Mostra un forte interesse per l’Ingegneria Biomedica e in generale per le applicazioni tecnologiche in campo medico. Successivamente consegue il titolo di Dottore in Ingegneria Meccanica Magistrale. Nel corso del seminario sarà affiancato da un Tutor Accademico, il Prof. Bernardo Zuccarello, laureato in Ingegneria Meccanica, il quale ha collaborato con numerose Industrie e Istituzioni di ricerca, come il “Los Alamos National Laboratory” (New Mexico), ed è membro dell’Associazione Italiana per l’analisi delle Sollecitazioni. Nel corso della sua carriera ha anche insegnato in alcuni Master, come: Master sui Materiali Compositi e le sue applicazioni e Master sui Materiali innovativi per il trasporto.

Gli articoli più letti dell'ultimo mese: