RESOCONTO CICS INGEGNERIA CHIMICA DEL 10/04/2018

In data 10/04/2018 alle ore 15:00, si è svolto il Consiglio Interclasse del Corso di Studi in Ingegneria Chimica presso l’aula B020 dell’ed.6 di Via delle Scienze.

Professori presenti: A. Brucato, Corso, Scargiali, Napoli, Inguanta, Ingrassia, Grisafi, V. Brucato, Beccari, Bruno, Borino, Di Silvestre, Dispenza, Scialdone, Galia.

Con il seguente Ordine del Giorno :

1. Comunicazioni del Coordinatore.

  • Comunicazioni circa il passaggio dal corso di laurea in “Ingegneria Chimica e Biochimica”.
  • Analisi delle criticità delle classi di laurea: occorre ricordare che l’obiettivo è rendere il sistema più flessibile, di conseguenza eventuali richieste di introduzione di maggiori vincoli dovranno essere ben motivate. Discussione sull’aggiornamento degli obiettivi formativi, aggiunta o eliminazione di un singolo settore.
  • Opportunità borse di studio: a disposizione 10800,00 € per premiare gli studenti più meritevoli che hanno dovuto affrontare ostacoli nella loro vita. Maggiori informazioni al link: borsa di studio.

2. Approvazione Verbale della seduta precedente di CICS.

3. Ratifica decreti del coordinatore del CICS:

Approvazione delle seguenti proposte:

  • Proposta di assegnare 3 CFU al corso dei polimeri.
  • Proposta di riconoscimento crediti per stesura tesi in Erasmus.

4. Offerta Formativa 2018-2019: azioni conseguenziali alla delibera CdA n.43 del 07/03/2018.

Viene posto il problema dell’ottimizzazione del parametro DID (numero ottenuto come combinazione lineare pesata). Il valore calcolato risulta attualmente inferiore al totale ore di didattica effettivamente erogata.

Vengono poste le seguenti proposte:

  • fare in modo che gli insegnanti delle materie opzionali vengano motivati bene;
  • invitare i CdS a limitare il numero di insegnamenti opzionali;
  • essere sicuri di mantenere l’offerta formativa senza recare danni all’ateneo;
  • cambiare il numero di ore per ogni CFU: per le materie obbligatorie 9 ore per ogni CFU, per le materi opzionali 7 ore per ogni CFU.

Vengono analizzate le materi opzionali nel corso di laurea Magistrale. Viene deliberata l’eliminazione della materia “Scienza e tecnologia dei materiali”, le altre materie sono state analizzate e vanno mantenute avendo una didattica particolarmente formativa.

Manifesto e proposte di coperture didattiche definitive: proposte della commissione dell’assicurazione delle qualità della laurea Magistrale LM-22 in Ingegneria Chimica.

Si discute della proposta di accorpamento dei corsi di base: analisi, fisica, disegno assistito da calcolatore. Viene esposta la preoccupazione per lo sforamento sulla numerosità massima di 180 alunni a materia, quindi anche sull’efficacia del corso.
Attendiamo numeri più precisi sulle iscrizioni e, nell’attesa, siamo contrari a questi accorpamenti.

5. Miglioramento dell’efficacia della filiera formativa in Ingegneria Chimica e Biochimica: avvio di una riflessione dialettica condivisa.

  • Miglioramento dell’efficacia della filiera formativa in Ingegneria Chimica e Biochimica;
  • Miglioramento della realtà: basandoci su un impatto concreto;
  • Miglioramento sulle difficoltà che possono ostacolare lo studente, lavorare su come interagire con essi al fine di costruire un concetto che va oltre l’esercizio svolto e che entra nel mondo reale.

Approvata la modifica della commissione didattica:

Attuale: coordinatore del CICS, A. Brucato, Micale, Scialdone, Spadaro, Sunseri.

Nuova proposta: A. Brucato, Micale, Scialdone, Dispenza, Inguanta.

6. Riconoscimento crediti per altre attività formative ex-art.10.

Sono state approvate le relative pratiche ai crediti formativi dell’ex-art.10.

7. Aggiornamento elenchi materie a scelta ai sensi della delibera del S.A. n. 7 del 28/06/2017.

8. Approvazione pratiche studenti.

9. Varie ed eventuali.

I Rappresentanti: Greco, Imbesi, Cacciatore, Dioguardi, Ingrassia, Settecase.

Gli articoli più letti dell'ultimo mese: