Archivio di Maggio 19th, 2011

Nuove scoperte nel campo delle energie alternative

Nei normali pannelli solari esistono due tipi di problemi, solo mitigati dal progresso tecnologico delle attuali conoscenze. Il primo è chiaro: la conversione dei raggi solari in energia è un processo difficile e a bassa efficienza. La seconda, che influisce sulla prima, è che la tecnologia attuale può utilizzare una ristretta gamma di lunghezze d'onda della luce solare da utilizzare per la conversione in energia. Alcuni ricercatori dell'Università del Missouri, in base a quanto riportato da Dailytech, hanno annunciato fondamentali progressi nel secondo aspetto trattato, tanto da affermare di essere in grado di utilizzare ben il 90% della luce solare per convertirla in energia, contro i circa 20% delle attuali tecnologie fotovoltaiche. La nuova tecnologia prevede l'utilizzo di una particolare superficie su cui si addensa un gran numero di microantenne, chiamata nanoantenna dal suo creatore, il professore e ingegnere chimico Mr. Pinhero. La collaborazione con l'ingegnere elettrico Garrett Moddel degli Idaho National Laboratory dovrebbe invece portare alla realizzazione di un sistema completo, in grado di affiancare allo strato nanoantenna i dispositivi elettronici in grado di garantirne la giusta integrazione in sistemi commerciali. Il risultato dovrebbe prevedere la creazione di un dispositivo con duplice funzione: convertire il calore delle industrie in energia elettrica...

Leggi il resto dell'articolo


Commenti [211]