CCS Ingegneria Meccanica

Il 14 aprile 2011, alle ore 15 si è tentuto il CCS di Ingegneria Meccanica, presso l’Aula Rubino del Dipartimento di Ingegneria Chimica, Gestionale, Informatica, Meccanica, con il seguente ordine del giorno:

1) Comunicazioni.
2) Approvazione verbale seduta precedente.
3) Offerta Formativa 2011/2012: formalizzazione schede di disponibilità e assegnazione Compiti Didattici.
4) Manifesti degli Studi a.a. 2011/2012..
5) Domande studenti.
6) Varie ed eventuali

Dopo il disbrigo dell’approvazione della seduta precedente, si è passati all’approvazione dell’Offerta Formativa 2011/2012. Sostanzialmente, le modifiche apportate sono:

LAUREA TRIENNALE
Il consiglio ha approvato il passaggio dell’insegnamento FISICA 1 al II semestre del I anno e FISICA 2 al I semestre del II secondo anno. Questo al fine di rendere lo studio quanto più agevole possibile. Atal proposito è stato spostato anche l’insegnamento ELETTROTECNICA al II semestre del II anno. Il Consiglio ha sottolineato comunque la propria disponibilità a modificare la collocazione delle discipline per il coordinamento con gli altri corsi di laurea.
Si è raggiunto il tetto di 90 CFU coperti necessari per l’approvazione dell’offerta formativa

LAUREA SPECIALISTICA
Non sono state apportate modifiche sostanziali, ad eccezione di SIMULAZIONE NUMERICA che ha cambiato il proprio SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE da 15 a 14, previo accordo con i colleghi del settore 15.
Si è raggiunto il tetto di 60 CFU coperti necessari per l’approvazione dell’offerta formativa.

Sarà cura del prof. Riccardo Monastero l’adeguamento dell’offerta formativa per gli studenti a tempo parziale considerando l’offerta formativa approvata dal consiglio di corso di laurea. I compiti didattici verranno poi assegnati mediante tabella basata sul manifesto operativo.

Si è passati poi in rassegna le richeiste degli studenti.

Infine si è passati alla richiesta di approvazione dei crediti formativi pari a 0,5 per i seminari che si sono tenuti in questi giorni in Facoltà (seminario DUCATI e YAMAHA). Poichè il Consilgio non era stato precedentemente informato del rilascio dei crediti per tali attività si è deciso di rimandare l’approvazione al fine di  valutare attentamente se le suddette attività abbiano effetivamente i requisiti per richiedere tale rilascio dei crediti.

Per qualsiasi informazione non esistete a chiedere!

A presto!

Tags: ,

Gli articoli più letti dell'ultimo mese: